Photographer's Note

Sulla piazza principale di Nicolosi in occasione di una delle tante sagre estive erano esposti molti carretti siciliani di tante epoche e colori.

Il carretto siciliano: un' orgia di colori, una scia d'oro. Le strade, al suo passaggio, s'illuminano. Sole, zolfo, arance, limoni, cielo, mare, campagna verdissima, melloni di fuoco, fichidindia e lava dell'Etna.
C' tutta la Sicilia dalla "cassa" a gli "sportelli", dalle ruote alle aste.
Tutta la Sicilia con i suoi panorami d'Arabia e "blaco", garofani incantati e gigli di sant'Antonio, nella mescolanza salsojodica dei venti del Mediterraneo.

La storia del carretto siciliano risale appena ai primi dellOttocento, eppure sembra, per il suo carattere favoloso, affondare nei secoli.
Lo scarso sviluppo della viabilit nellisola aveva limitato i trasporti, fino al Settecento, al dorso degli animali.
Quando i Borboni cominciarono ad aprire le prime strade la Sicilia parve destarsi da un lungo sonno e lanci i suoi traffici per le nuove arterie con impeto giovanile, dando un vigoroso impulso alla fabbricazione dei carri sempre pi richiesti e apprezzati.
Ogni paese ebbe i suoi carradori, i suoi fabbricanti di finimenti lucidi di specchietti e di borchie.

Photo Information
Viewed: 4188
Points: 120
Discussions
  • None
Additional Photos by maurizio inserra (mauro61) Gold Star Critiquer/Gold Star Workshop Editor/Gold Note Writer [C: 5182 W: 217 N: 6694] (53411)
View More Pictures
explore TREKEARTH