Photographer's Note

A classic pic,but the staircase length makes the difference.
Taken inside St. Stephen's Basilica.
St. Stephen's Basilica (Hungarian: Szent Istvn-bazilika) is a Roman Catholic basilica in Budapest, Hungary. It is named in honour of Stephen, the first King of Hungary (c 9751038), whose right hand is housed in the reliquary. It was the sixth largest church building in Hungary before 1920. Today, it is the third largest church building in present-day Hungary.
The church is named for Saint Stephen I of Hungary, the first King of Hungary (c. 9751038), whose incorruptible right hand is housed in the reliquary.
This is the most important church building in Hungary, one of the most significant tourist attractions and the third highest building in Hungary.
Equal with the Hungarian Parliament Building, it is one of the two tallest buildings in Budapest at 96 metres (315 ft) - this equation symbolises that worldly and spiritual thinking have the same importance. According to current regulations there cannot be taller building in Budapest than 96 metres (315 ft).[1] It has a width of 55 metres (180 ft), and length of 87.4 metres (287 ft). It was completed in 1905 after 54 years of construction, according to the plans of Mikls Ybl, and was completed by Jzsef Kauser. Much of this delay can be attributed to the collapse of the dome in 1868 which required complete demolition of the completed works and rebuilding from the ground up.
The architectural style is Neo-Classical; it has a Greek cross ground plan. The faade is anchored by two large bell towers. In the southern tower is Hungary's biggest bell, weighing over 9 tonnes (8.9 long tons; 9.9 short tons) .[2] Its predecessor had a weight of almost 8 tonnes (7.9 long tons; 8.8 short tons), but it was used for military purposes during World War II. Visitors may access the dome by elevators or by climbing 364 stairs for a 360 view overlooking Budapest.

UNA SCALINATA INFINITA

Uno schema fotografico classico,la lunghezza della scala fa la differenza.
Scattata all'interno della Basilica di Santo Stefano.
La Basilica di Santo Stefano (in ungherese: Szent Istvn-bazilika ) una basilica situata nella zona di Pest della citt di Budapest. Assieme alla basilica di Esztergom concattedrale dell'Arcidiocesi di Strigonio-Budapest. Fu progettata a partire del 1850 e terminata nel 1905. La sua capienza di circa 8.000 fedeli. Lo stile prevalentemente neorinascimentale.
La costruzione dell'edificio, progettato nel 1850 da Jzsef Hild, ha inizio nel 1851. Dopo la morte dell'architetto, nel 1867 la direzione dei lavori passa a Mikls Ybl, che realizza l'imponente cupola nel 1868. La chiesa, conclusa poi nel 1906 da Jozsef Kauser, verr consacrata in presenza dell'imperatore Francesco Giuseppe I ed elevata alla dignit di basilica minore nel 1938, nel novecentesimo anniversario della morte di Santo Stefano.
La basilica a croce greca, con cupola all'incrocio della navata con il transetto. Proprio quest'elemento raggiunge la stessa altezza del Palazzo del Parlamento (96 m, simbolo della presenza in parti uguali nello Stato di religione e politica): secondo le leggi vigenti, nessun edificio in citt pu quindi esserne pi alto. La facciata simmetrica e priva di eccessive decorazioni: al suo centro, in prossimit dell'entrata, si apre un grande arco a serliana, mentre, sopra, c' un frontone sorretto da lesene corinzie scanalate con frontone scolpito e la frase "Io sono la Via, la Verit e la Vita" in latino sulla trabeazione. Due campanili con cupolini incorniciano il tutto, con archi, timpani e bifore. Nel Portale Maggiore sono scolpiti i Dodici Apostoli. L'interno ricco di marmi, mosaici e pregevoli opere d'arte dei principali artisti ungheresi: Mr Than, Bertalan Szkely, Gyula Benczr, Kroly Lotz (suoi sono i mosaici della cupola e dell'abside), Alajos Strbl, Jnos Fadrusz, Pl Ptzay e Bni Ferenczy. La cupola, a spicchi, impostata su pennacchi su modello della Basilica Vaticana. Le volte a botte sono decorate con lacunari ottagonali dorati. All'esterno, il tamburo ospita quattro nicchie con gli Evangelisti, opera di Le Feszler. Nella cappella a destra dell'altare venerato il Santo Destro, il braccio destro del re Santo Stefano, fondatore dell'Ungheria, morto nel 1038. La preziosa e venerata reliquia arriv nella basilica nel 1945. Si pu salire al tamburo della cupola, dove si gode un bel panorama sulla citt, all'altezza di 65 m.

Photo Information
Viewed: 2910
Points: 138
Discussions
Additional Photos by Luciano Gollini (lousat) Gold Star Critiquer/Gold Star Workshop Editor/Gold Note Writer [C: 11639 W: 126 N: 20922] (108085)
View More Pictures
explore TREKEARTH